Seguici anche su ...

AVCP: determinata la misura del contributo da versare in sede di gara per l'anno 2011 Stampa
Scritto da Alessandro Bonanni   
Giovedì 30 Dicembre 2010 00:02

avcp

Con Deliberazione del 3 novembre 2010 (pubblicata sulla G.U.R.I. n. 301 del 27.12.2010) l'Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici ha determinato la misura del contributo da versare in sede di gara per l'anno 2011.

Pertanto, come sancito dall'art. 4 della predetta Deliberazione, a far data dal 1° gennaio 2011 i contributi saranno dovuti nella misura seguente:

 

Importo posto a base di gara

Quota stazioni appaltanti 

Quota operatori economici 

Inferiore a € 40.000

Esente

Esente

Uguale o maggiore a € 40.000 e inferiore a € 150.000

€ 30,00

Esente

Uguale o maggiore a € 150.000 e inferiore a € 300.000

€ 225,00

€ 20,00

Uguale o maggiore a € 300.000 e inferiore a € 500.000

€ 35,00

Uguale o maggiore a € 500.000 e inferiore a € 800.000

€ 375,00

€ 70,00

Uguale o maggiore a € 800.000 e inferiore a € 1.000.000

€ 80,00

Uguale o maggiore a € 1.000.000,00 e inferiore a 
€ 5.000.000

€ 600,00

€ 140,00

Uguale o maggiore a € 5.000.000 e inferiore a 
€ 20.000.000

€ 800,00

€ 200,00

Uguale o maggiore a € 20.000.000

€ 500,00

 

Quanto agli organismi di attestazione SOA, gli stessi sono tenuti a versare a favore dell'Autorità un contributo pari al 2% (due per cento) dei ricavi risultanti dal bilancio approvato relativo all'ultimo esercizio finanziario

La Deliberazione in commento ribadisce peraltro quanto già in precedenza affermato dall'Autorità, e cioè che gli operatori economici "sono tenuti al pagamento della contribuzione quale condizione di ammissibilità alla procedura di selezione del contraente. Essi sono tenuti a dimostrare, al momento di presentazione dell'offerta, di avere versato la somma dovuta a titolo di contribuzione. La mancata dimostrazione dell'avvenuto versamento di tale somma è causa di esclusione dalla procedura di scelta del contraente ai sensi dell'art. 1, comma 67 della legge 23 dicembre 2005, n. 266".

 

www.contratti-pubblici.it