Seguici anche su ...

L’Adunanza Plenaria conferma anche per i lavori pubblici l’obbligo di indicare in sede di offerta l’ammontare degli oneri della sicurezza aziendali Stampa
Scritto da Alessandro Bonanni   
Venerdì 15 Maggio 2015 13:07
processo
Come noto, è stata molto controversa, in seno alla Giurisprudenza Amministrativa, la questione circa l'esistenza (o meno) dell'obbligo di indicare, in sede di offerta, l'ammontare degli oneri per la sicurezza da rischio specifico (anche detti "interni" o "aziendali").
 
Soccorso istruttorio e sanzione pecuniaria: contrasto tra ANAC e Corte dei Conti Stampa
Scritto da Alessandro Bonanni   
Venerdì 15 Maggio 2015 10:53
soldi2
Con la Determinazione n. 1 dell'8 gennaio 2015, recante "Criteri interpretativi in ordine alle disposizioni dell'art. 38, comma 2-bis e dell'art. 46, comma 1-ter del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163", l'ANAC ha proposto un'interessante interpretazione della nuova normativa sul soccorso istruttorio in corso di gara, introdotta dal D.L. 90/2014.
 
Determinazione dell'ANAC sul nuovo soccorso istruttorio Stampa
Scritto da Alessandro Bonanni   
Giovedì 29 Gennaio 2015 09:04
legge
L'art. 39 del D.L. 90/2014, convertito in L. 114/2014, ha modificato gli artt. 38 e 46 del Codice dei Contratti Pubblici, introducendo una nuova – e per molti versi criticabile – forma di soccorso istruttorio da parte della P.A..
 
Ulteriori disposizioni “urgenti” in materia di qualificazione per gli esecutori di lavori pubblici. Stampa
Scritto da Alessandro Bonanni   
Martedì 24 Giugno 2014 15:55
ruspa
Con il D.L. 28 marzo 2014, n. 47, convertito in L. 23 maggio 2014, n. 80 sono state introdotte ulteriori disposizioni "urgenti" in materia di qualificazione per gli esecutori di lavori pubblici.
Continua, in effetti, il deprimente "balletto" normativo che ha preso il via dopo l'annullamento dell'art. 107, comma 2 e dell'Allegato A al D.P.R. 207/2010 disposto dal parere del Consiglio di Stato 26 giugno 2013, n. 3014 e dal conseguente D.P.R. del 30.10.2013.
Infatti, alla luce delle modificazioni introdotte in sede di conversione del D.L. in esame, risulta già obsoleto decreto ministeriale pubblicato sulla G.U.R.I. n. 96 del 26 aprile 2014, con il quale erano state individuate, sempre in via interinale ed urgente, le categorie di lavorazioni a qualificazione obbligatoria e le categorie superspecializzate.
 
Anticipazione del prezzo incrementata al 20% Stampa
Scritto da Alessandro Bonanni   
Giovedì 12 Marzo 2015 18:45
soldi2
In occasione della conversione in legge dell'ultimo Decreto Milleproroghe (trattasi del D.L. 31 dicembre 2014, n. 192, convertito in L. 27 febbraio 2015, n. 11), il Parlamento, nel confermare anche per gli anni 2015 e 2016, in deroga ai vigenti divieti, l'operatività dell'istituto dell'anticipazione del prezzo dei contratti di lavori pubblici,
 
Avvalimento nei lavori pubblici: nuova formulazione dell'art. 49 del Codice Stampa
Scritto da Alessandro Bonanni   
Venerdì 05 Dicembre 2014 17:03

parlamento

La recente legge 30/10/2014 n. 161, recante “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea - Legge europea 2013-bis”, ha modificato l’art. 49, comma 6, del D.Lgs. 163/2006, in materia di avvalimento dei requisiti di qualificazione, sopprimendo il divieto di avvalersi, nei lavori pubblici, di più imprese ausiliarie per ciascuna categoria di lavorazioni.

 
Pubblicato il decreto che individua le nuove categorie a qualificazione obbligatoria e superspecialistiche Stampa
Scritto da Alessandro Bonanni   
Sabato 10 Maggio 2014 17:42
legge
Per quanto concerne il regime della qualificazione degli esecutori di lavori pubblici, l'art. 12 del D.L. 28 marzo 2014, n. 47 ha previsto che - nelle more dell'adozione di una nuova disciplina regolamentare che rimpiazzi le disposizioni del D.P.R. 207/2010 annullate dal parere del Consiglio di Stato 26 giugno 2013, n. 3014 e dal conseguente D.P.R. del 30.10.2013 - un decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti debba individuare, in via interinale ed urgente, le categorie di lavorazioni da ritenersi "a qualificazione obbligatoria" e le categorie c.d. "superspecialistiche" (cioè quelle alle quali applicare l'art. 37, comma 11, del Codice dei Contratti).
Il decreto ministeriale in questione è stato pubblicato sulla G.U.R.I. n. 96 del 26 aprile 2014.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 27